LA SOCIETA'

A Roma dal 1928
Nel 1928 le strutture di un’antica fornace ai piedi dei Monti della Farnesina furono adattate alle esigenze di una scuola di equitazione; nacque così la Società Ippica Romana, meglio conosciuta come “la Farnesina”, appunto, la più antica scuola di equitazione di Roma, una delle prime d’Italia.
Ed è lì, nelle scuderie e sui campi de La Farnesina che sono nati e si sono plasmati le leggende dell’equitazione nazionale, chiaro orgoglio del nostro Paese.
È sui campi di quell’antica fornace che i due figli di Carlo Costante D’Inzeo, Piero di 11 anni e Raimondo di 9, muovono i primi passi nell’equitazione sotto la severissima guida del padre, che, nel 1945, unisce le scuole romane di equitazione e fonda la SIR Società Ippica Romana, che unisce il meglio dell’equitazione dell’epoca.

I più grandi nomi dell’equitazione italiana, uno straordinario intreccio di talenti sono cresciuti in questo luogo, lo hanno caratterizzato profondamente ed hanno reso grande l’Italia in questo sport - dai mitici ed ineguagliati Fratelli Piero e Raimondo d’Inzeo passando per Graziano Mancinelli ed Adriano Capuzzo, Alberto Riario Sforza, Giulia Serventi, al più recente olimpionico Stefano Brecciaroli solo per citarne alcuni.
È su questa forza storica, sulla passione e determinazione che ha mosso i grandi cavalieri del passato, che vogliamo fondare le basi di un nuovo progetto sportivo, ambizioso e solido, in grado di diventare grimaldello per rilanciare nel mondo la scuola di equitazione italiana, farne un centro di eccellenza e vivaio di talenti, ispirandoci ai valori chiave di quella speciale relazione che da sempre lega l’uomo al suo cavallo – impegno, rispetto, professionalità ed etica. Caratteristiche che portano alla creazione di binomi vincenti.

logo-ok-colore_n2